X
COLFERT.COM

È entrato in vigore il decreto delle Infrastrutture pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 81 del 7 aprile 2018.


L'elenco dei primi 58 lavori liberalizzati è ora on-line



Da qualche settimana la Conferenza unificata Stato-Regioni ha siglato l'accordo sul glossario unico con l'esatta definizione degli interventi che non richiedono titolo abilitativo, specificando così quali sono gli interventi di edilizia libera previsti dal DPR 380/2001.
Ricordiamo che un intervento in edilizia libera è un intervento che non prevede la necessità di alcun titolo abilitativo e non richiede, quindi, permesso di costruire, SCIA o CILA. Tra gli interventi che beneficiano di questa semplificazione rientrano i seguenti:
• Riparazione, sostituzione, rinnovamento di serramenti e infissi interni ed esterni;
• Installazione, comprese le opere correlate, riparazione, sostituzione, rinnovamento di inferriate e altri sistemi anti intrusione;
• Riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di parapetti e ringhiere;
• Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di:
- tenda
- tenda a pergola
- pergotenda
- copertura leggera di arredo.


NB: gli interventi godono del regime di edilizia libera fatto salvo diritti di terzi (es. rispetto dei confini) e quelle opere riguardanti fabbricati che necessitano l'assenso di tutti gli aventi diritto (è il caso dei condomini).

«Il decreto ha recepito il «glossario unico» delle opere che non richiedono un titolo abilitativo: Cil, Cila, Scia o permesso di costruire. L'intervento del Mit, che dà attuazione all'articolo 1, comma 2 del Dlgs 222/2016, ha lo scopo di cominciare a mettere ordine nella giungla dei regolamenti comunali e regionali che prevedono, anche per le tipologie di lavori più semplici e senza alcun impatto ambientale o urbanistico. Non era infrequente, per esempio, che per il rifacimento del bagno (impianti, sanitari e piastrelle, senza spostamenti di pareti o porte) nei Comuni venisse richieso il Cil, con una sanzione di 1000 euro in caso di mancata presentazione, o, in passato, la Dia» da Il Sole 24 ore https://goo.gl/e3WWRT
In caso di ristrutturazione, come già evidenziato nello scorso articolo, per quanto concerne le ristrutturazioni risulta necessaria la comunicazione a Enea dei dati su tutti i lavori in casa.
Per l'elenco completo GLOSSARIO EDILIZIA LIBERA - ELENCO NON ESAUSTIVO DELLE PRINCIPALI OPERE vi riportiamo l'interessante link messo a disposizione dal Sole 24ore:
https://goo.gl/aZiziq