COLFERT.COM

CPR dei prodotti da costruzione: DoP semplificata con il Regolamento delegato (UE) 574/2014

La modifica apportata all'allegato III del regolamento UE 305/2011 rende più semplice e flessibile la Dichiarazione di Prestazione 

E' trascorso esattamente un anno dall'entrata in vigore, il 1° luglio 2013, del nuovo regolamento CPR per i prodotti da costruzione, che ha sostituito l'ultraventennale CPD nella gestione di tutti i prodotti da costruzione, ed è finalmente arrivata la tanto attesa modifica all'allegato III del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente il modello da usare per redigere una dichiarazione di prestazione relativa ai prodotti da costruzione.
E' apparsa infatti sulla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea del 28 maggio 2014 il Regolamento delegato (UE) n. 574/2014 della Commissione che con la modifica all'allegato III permette ai produttori una certa flessibilità nella redazione della DoP (dichiarazione di prestazione).
Fermo restando che il prodotto deve essere identificato univocamente e collegato a livelli o classi di prestazione (ai fini della rintracciabilità), secondo quanto prescritto dall'articolo 6, paragrafo 2, lettera a) del regolamento (UE) n. 305/2011, le modifiche riguardano l'eliminazione di sovrapposizione tra punti riferiti a valutazione tecnica europea e quelli riferiti a norme armonizzate, la precisazione di come dichiarare le prestazioni evitando l'uso di rinvii indiretti ad altri documenti (ammessi solo per i calcoli strutturali da allegare).

Viene precisato meglio cosa dichiarare nel caso di DoP basata su documentazione tecnica appropriata e/o documentazione tecnica specifica secondo art. 36, 37 e 38 del regolamento (UE) n. 305/2011.

Cliccando qui è possibile scaricare e consultare il Regolamento delegato (UE) n. 574/2014